Logo OROLEUM

Home page

Chi siamo

Come raggiungerci

Corso

Concorso

Evento

Rassegna Film

Comunicazione

Dove dormire

Dove mangiare

Gallery

Media Press

Contatti

L’Associazione Palladium Productions in collaborazione con il Comune di Seggiano e e la Pro Loco è lieta di presentare:

OROLEUM
evento, corso e concorso internazionale dedicato ai cortometraggi sulla filiera produttiva dell'olio

SEGGIANO 10 - 11 - 12 giugno 2011

SEGGIANO 29 - 30 ottobre 2011

OROLEUM è un evento, un corso ed anche un concorso di cortometraggi sulla filiera produttiva dell'olio.
L'Associazione Palladium Productions ha messo in cantiere l'evento OROLEUM per avvicinare anche i più giovani al proprio territorio con uno sguardo rinnovato, creando anche un abbraccio empatico tra generazioni. In Italia, paese ricco di tradizioni culturali, permangono ancor oggi antiche tradizioni legate ad un mondo agricolo e contadino che in altre zone del mondo sono invece scomparse. OROLEUM vuole dare una risposta poliedrica sotto il profilo culturale, scientifico, economico, turistico, mediatico, artistico e cinematografico per un'approfondita valorizzazione del territorio e delle sue tradizioni.

ITINERARICURIOSITÀ

  • STRADA DEL VINO MONTECUCCO
    L'Associazione "Strada del Vino Montecucco e dei Sapori d'Amiata" organizza itinerari nei comuni dell'Amiata e percorsi naturalistici alla riscoperta del vino, dell'olio e di altri prodotti tipici del territorio.

  • IL "GIARDINO DEL PARADISO" DI DANIEL SPOERRI
    Il "Giardino di Daniel Spoerri", denominato nelle vecchie mappe "il Paradiso", è un parco con opere di arte contemporanea di vari autori a livello internazionale, installati nel giardino dall'artista svizzero Daniel Spoerri a partire dagli anni '90. Attualmente ci sono 103 opere di 50 artisti diversi, da scoprire in un terreno di ca. 16 ettari. Nel 1997 il "Giardino di Daniel Spoerri" è stato riconosciuto e ufficialmente inaugurato come Fondazione dal ministero della cultura italiano. Nei ristoranti della zona si mangiano funghi e cinghiale. Ingresso e visita a pagamento. SOLO NEI GIORNI DELLA MANIFESTAZIONE OROLEUM: PREZZO IN OFFERTA COMPRENSIVO DI VISITA DEL GIARDINO E PRANZO. GIORNO 11 GIUGNO INGRESSO GRATUITO.

  • ESCURSIONI SUL MONTE AMIATA, IL "VULCANO" DELLA TOSCANA
    Visibile dall'Appennino e dall'Autostrada del Sole, dai colli di Siena e dall'Arcipelago Toscano, il Monte Amiata è una presenza inconfondibile nel panorama della Maremma. Unica vera montagna della Toscana meridionale, è con i suoi 1736 metri il più elevato tra i vulcani spenti italiani. Noto per i suoi centri medievali, per la sua gastronomia e per le sue piste da sci, è rivestito a partire dagli 800 metri da una magnifica foresta che alterna il castagno all'abete e al faggio. Lungo le pendici del Monte vengono periodicamente organizzati degli itinerari da percorrere a piedi, a cavallo o in bicicletta alla scoperta della rigogliosa ed eterogenea natura del luogo.

  • IL CASTELLO DI POTENTINO
    Il Castello del Potentino presenta ancor oggi il suo originario aspetto medievale. Testimone di secoli di storia, il complesso è passato per numerosi proprietari tra cui la famiglia Tolomei, Salimbeni, Bourbon del Monte, e ha ospitato personaggi quali Santa Caterina da Siena, San Bernardino e Caravaggio. Inoltre il Castello ospita al suo interno la cappella gentilizia dedicata a Sant'Antonio da Padova. Accanto al fascino della struttura architettonica del complesso e all'incanto del paesaggio non può mancare il sapore di un ottimo vino da degustare durante la visita. Si tratta del “Sacro Monte”, vino di qualità prodotto nelle cantine situate nella parte posteriore del complesso aperte al pubblico e al buon gusto dei turisti. Infatti il Castello è oggi di proprietà privata ed è una rinomata azienda vinicola. INGRESSO E VISITA A PAGAMENTO. VISITA SU PRENOTAZIONE. SI ORGANIZZANO ANCHE DEGUSTAZIONI GUIDATE.

  • ITINERARI A PIEDI
    Itinerari guidati da percorrere a piedi conducono dalla sorgente del Vivo d'Orcia all'Eremo di David Lazzaretti attraverso un sentiero, da Seggiano al Castello di Potentino in un percorso che attraversa gli oliveti, i vigneti, i cipressi dell'Amiata, a Bagno Vignoni, nota stazione termale, attraverso un sentiero da cui è possibile osservare scorci e paesaggi della Val d'Orcia. Questi sono solo alcuni degli itinerari a piedi proposti dall'"Amiata Turismo" e dall'Associazione "Strada del Vino Montecucco e dei Sapori d'Amiata".

  • MUSEO DELLE MINIERE DI MERCURIO DEL MONTE AMIATA
    Il Museo delle Miniere di Mercurio del Monte Amiata, situato a Santa Fiora (GR), testimonia la storia e lo sviluppo delle anitche miniere del Monte Amiata, oltre che illustrare la fatica e i rischi a cui erano sottoposti i minatori. Un percorso museale con documentazione storica alla riscoperta dell'affascinante mondo dei minerali e di un'antica tradizione del territorio e degli abitanti del Monte Amiata.

  • ESCURSIONI A CAVALLO
    Escursioni a cavallo lungo il sentiero che, passando da Merigar, conducono lungo le pendici del Monte Labro in Amiata sono organizzate dall'Associazione "Strada del Vino Montecucco e dei Sapori d'Amiata". Altrettanto affascinante l’Ippovia dell’Amiata, un percorso tra secolari castagni e antichi sapori, tipici della gente di montagna, tra massi trachitici, immobili tra faggi, ingentiliti da cappotti di muschio.

  • PERCORSI IN BICICLETTA
    L'Associazione "Strada del Vino Montecucco e dei Sapori d'Amiata" organizza itinerari in bicicletta nel Monte Amiata lungo le Strade del Vino. I percorsi sono più o meno lunghi ed impegnativi e attraversano la natura e i paesaggi del Monte Amiata, con soste nei Comuni del territorio per degustare i prodotti tipici.

  • PARCO FAUNISTICO DEL MONTE AMIATA
    Il Parco Faunistico del Monte Amiata, collocato presso la località Podere de' Nobili di Arcidosso (GR), è una novità nel sistema dei parchi a livello nazionale. Esteso in un area montana di particolare pregio naturalistico e paesaggistico, ospita diverse specie di flora e fauna selvatica ed organizza anche degli itinerari per esplorare la natura del territorio.

  • VIA DELLA CASTAGNA
    La "Via della Castagna" è un itinerario promosso dal Comune di Arcidosso e dalla Comunità dell'Amiata al fine di riportare sulle tavole del Monte Amiata la tradizione culinaria della castagna, promuovendone il suo impiego nella cucina di tutti i giorni. Il percorso attraversa diversi Comuni dell'Amiata e coivolge anche il Parco Faunistico dell'Amiata organizzando degli eventi gastronomici incentrati sulla castagna.

  • TRENONATURA - VIAGGIO A BORDO DI UN TRENO A VAPORE
    Il Parco Faunistico del Monte Amiata ha ideato il progetto TRENONATURA, organizzando degli itinerari naturalistici e paesaggistici a bordo di un treno a vapore che attraversa il Parco Faunistico e la Val d'Orcia. Un progetto volto alla riscoperta di modi antichi di muoversi e al contatto con la natura di una delle campagne più belle al mondo.

  • ITINERARI DELLE ERBE OFFICINALI
    Sono molte le erbe officinali che è ancora possibile trovare sul Monte Amiata. Franco Mazza, guida ambientale ed esperto del territorio, ha messo a punto in collaborazione con Aurelio Visconti, esperto delle erbe del Monte Amiata dalle quali ricava infusi e liquori, degli itinerari alla scoperta delle erbe.

  • MERIGAR, IL PICCOLO TIBET AI PIEDI DELL'AMIATA
    Si trova ai piedi del Monte Amiata, in una vallata a circa 3 chilometri a nord di Arcidosso in provincia di Grosseto, la prima comunità laica buddista Dzogchen nata in Italia e nel mondo. Al centro di Merigar si erge il "Gompa", luogo di pratica e insegnamento inaugurato nel 1990 dal Dalai Lama.

  • ITINERARI LUNGO LE SORGENTI
    Dall’Amiata sgorgano le sorgenti (le due maggiori sono quella di Santa Fiora e di Vivo d’Orcia) che dissetano le province di Siena, Grosseto e Viterbo. Da Santa Fiora scaturiscono 57 milioni di litri d’acqua al giorno. Si possono visitare le sorgenti percorrendo una galleria che entra nella montagna per circa un chilometro.

  • ABBAZIA DI SANT'ANTIMO
    L’abbazia di Sant’Antimo è una bellissima opera architettonica che consta di un armonico insieme di pietre antiche in uno splendido scenario naturale. All'interno dell'Abbazia risiede una Comunità di frati che ogni giorno si ispirano alla Regola di Sant'Agostino come precetto fondante dell'unione della Comunità.

Sotto l'Egida di:Con il Patrocinio di:Amici: